lunedì 1 settembre 2014

Pere speziate al Chianti con ricotta al miele e granella di nocciole

Si tende a pensare che un'appassionata di cucina e blogger in tal caso, sia propensa verso qualsiasi tipo di cibo...e infatti in molti casi è vero.




Ci sono poche cose che non mi piacciono, riesco a mangiare quasi tutto, sono curiosa e quindi assaggio ogni cosa anche a costo di vomitare dietro l'angolo, ho pochissime pretese, soprattutto quando si viaggia, gli avanzi di casa sono quasi tutti i miei, spesso non mi importa se la carne o la pasta sono fredde e quando vado di fretta, pane e pomodoro è uno dei miei pranzi preferiti....
ma, ve lo devo dire: non mi piace nessun tipo di condimento fatto con aceto di qualsiasi genere, non mi piacciono i dolci con il liquore e evito ad ogni costo i cibi cucinati con il vino.

Se usato in cucina, quest'ultimo ingrediente dev'essere dosato bene e sfumato completamente, ma siccome nella maggior parte dei casi non lo è, lo evito come la peste e lo uso in modo moderato solo nei ragù, facendo sempre molta attenzione.

Solo che, mai come in questo caso la curiosità è stata più donna....



Benchè sia una ricetta un pò anni '80, le pere cotte nel vino me le trovavo dappertutto, sui social, sulle riviste, sui libri e attratta soprattutto dal loro irresistibile colore ho deciso di provarle...

L'odore forte e speziato che emanavano durante la cottura, vi dirò, era talmente gradevole da avermi davvero convinto e pur avendo constatato che la ricetta di per se è molto buona, sono comunque convinta che non fanno per me....ve le pubblico però, perchè hanno riscosso un gran successo e quindi meritano di essere provate....



Un carissimo saluto a tutti e un abbraccio affettuoso....

Ingredienti per 4 persone:

4 pere abate
500 ml di vino rosso Chianti 
100 ml di acqua
2 stecche di cannella piccole
3 chiodi di garofano
3 fiori di anice stellato
2 bacche di cardamomo
150 gr di zucchero
200 gr di ricotta
2 cucchiai di miele
nocciole



Sbucciate le pere (meglio se utilizzate un pela patate) lasciando intatto il picciolo.
Dal fondo della pera con uno scavino o un coltello togliete la parte dei semi creando un incavo che poi farcirete con la ricotta.

Mettete in una pentola le pere con lo zucchero, copritele con il vino e l'acqua, aggiungete tutte le spezie e fate bollire per 20 minuti.

Togliete le pere dalla pentola, adagiandole delicatamente su un piatto. Non prendetele per il picciolo, altrimenti rischierete di staccarlo. Lasciate intiepidire.

Colate il liquido di cottura eliminando le spezie e rimettetelo sul fuoco per farlo ridurre. Ci vorranno ancora 10 minuti circa e comunque controllate la densità con un cucchiaio prima di spegnere il fuoco.

Amalgamate la ricotta con il miele e farcite le pere.

Disponete le pere su un piatto da portate e decorate con la salsa al vino e la granella di nocciole.






Con questa ricetta partecipo al sesto contest di Cà Versa Agriturismo "Deliziandoci"

Share:

21 commenti

  1. Glad to have found your site. Keep up the good work! DB Product Review

    RispondiElimina
  2. Mamma che visione celestiale...spesso quando si superano certi tabù si possono ottenere dei risultati strepitosi ^_*

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia! Devono essere buonissime!

    RispondiElimina
  4. Io amo il liquore nei dolci, il vino nelle preparazioni ed uso sempre l`aceto nell'insalata..:-D:-D..adoro essere una food blogger proprio perché anche se con gusti diversi siamo tutte appassionate del cibo!!!! Adoro le tue pere tesoro per il colore incantevole e per il profumo paradisiaco che devono emanare!!! Ti abbraccio forte tesoruccio,
    Imma

    RispondiElimina
  5. Le pere al vino sono un classico qui in Piemonte, dove però usiamo una varietà piccolina ed aspra, perfetta per la cottura.
    Non posso che strabuzzare gli occhi di fronte alla bellezza delle tue, davvero eleganti e scenografiche, ed indubbiamente buonissime. Le foto sono una meraviglia!
    Giulia

    RispondiElimina
  6. mamma mia che meravigliosa visione tesoro! Queste pere sono favolose e sappi che anch'io sono come te, mangio di tutto, non amo i dolci con il liquore e non prediligo i condimenti con l'aceto! Un bacione

    RispondiElimina
  7. Ma che foto hai scattato? Spettacolari!!!

    RispondiElimina
  8. Saranno anche anni '80 ma io le adoro. Secondo me non passano mai di moda! ;) che foto stupende!!!!

    RispondiElimina
  9. Amica mia ben ritrovata:* noi siamo rientrati da pochissimo e solo ieri ho messo al web.. si ricomincia... e qui da te una ricetta particolare e poi non dirmi che io e te non siamo praticamente uguali.... pensa che io sono astemia e se nei cibi l'alcol non è sfumato bene non riesco nemmeno ad annusarlo... questo è uno dei motivi per cui non realizzo liquori, sciroppi conserve in alcol e frutte al vino... ma mi fido di te... sopratutto dopo la tua introduzione e appena rientra Andrea preparo queste pere... poi ti dirò intanto complimenti per le foto calde e accoglienti, luci stupende .. bravissima:**

    RispondiElimina
  10. Quanta delicatezza e eleganza in questo post.... sei stata bravissima Maddy, come sempre!

    RispondiElimina
  11. Che bellissime foto, calde, che attirano verso quelle pere splendide.
    Anche io non amavo particolarmente l'aceto, poi pian piano mi sono ricreduta.
    Con il vino invece vado più d'accordo, quindi queste pere sono di certo da far rientrare nei dolci da provare al più presto!

    RispondiElimina
  12. ciaoooo Maddy!! bentrovataaaaa!!! mi sei mancataaaa! come stai???
    io sono rientrata al lavoro ieri e spero di riuscire ad aggiornare il blog stasera, intanto passo a salutarvi piano piano!!!
    ma lo sai che sono molto vicina a te come gusti?
    e la frutta cotta non mi piace in particolare modo le pere...ma se le fai tu..assaggio volentieri... ne è rimasta una?
    un bacio e buona settimana

    RispondiElimina
  13. Anche io non amo il vino nei dolci, ma quest pere mi hanno fatto subito gola....sarà per la ricotta, per le nocciole o per questo bellissimo colore...ma mi hai convinta! :-)
    Buona serata,
    Alice

    RispondiElimina
  14. Invece questa prelibatezza fa proprio per me, profumo inebriante e sapore divino. Bravissima cara e le foto sono meravigliose. Un caro abbraccio anche a te <3

    RispondiElimina
  15. Eh va beh.. Farò questo sacrificio e le mangerò io... :D

    RispondiElimina
  16. Bellissime foto!
    Contenta di averti scoperta :)
    A presto!

    RispondiElimina
  17. A passare da te ci si ri fà gli occhi e il palato....ma quanto dei brava !!?? i mii più sentiti e sinceri complimenti per tutto ....un pò latitante ma sappi che sono tua ammiratrice!!
    Z&C

    RispondiElimina
  18. Arrivo solo adesso....o meglio, avevo visto il post ma il tempo per lasciarti due righe non arrivava mai!!!!! Come stai???? Io stamani me la prendo comoda perché tanto entro alle 18 e spero di .......no vabbé ......mi hai fatto fare un sacco di risate e ho perso il filo del discorso!!!!! Comunque foto bellissime Amica e cerca di trovare l' ispirazione, intanto vado a cercare la mia!!! Bacio tesorino!

    RispondiElimina

© Cucina Scacciapensieri | All rights reserved.
Blog Design Handcrafted by pipdig