giovedì 29 gennaio 2015

Mazzancolle al brandy con aglio e prezzemolo

Sono un amante di Sophie Kinsella, ho letto molti dei suoi libri e con le eroine dei suoi romanzi ho immaginato una vita fatta di sogni e dolcezza.
Avete letto il suo "I love shopping"? Avete visto il film?  
Se si, probabilmente avrete presente la scena nella quale la protagonista, appassionata di moda e compratrice compulsiva, agghindata di tutto punto, cammina per le strade di New York City e viene chiamata ad entrare nelle boutique più prestigiose dai manichini delle vetrine che, magicamente si animano al suo passaggio....
Bene, adesso immaginate me: sciarpa e papalina di lana, jeans e scarponcini imbottiti, borse della spesa in entrambe le mani, che passeggia al mercato della Coldiretti in Piazza Giotto e che viene chiamata da una cassetta di Mazzancolle freschissime, dove per freschissime intendo vive e per vive intendo saltellanti!!!!!


Mi è capitato solo una volta di vederle così, in Sicilia, ma qua ad Arezzo è pura fantascienza!!!!
....e potevo fare finta di niente e tirare innanzi? Assolutamente no....


Eccitata per aver trovato un tesoro così prezioso, mi sono preoccupata di saperlo davvero trattare bene e quindi ho telefonato ad una cara amica isolana, conoscente della materia, la quale ha confermato le mie teorie ed ha aggiunto piccoli e preziosi suggerimenti che condivido con voi:

- per un prodotto così fresco, è d'obbligo un trattamento leggero, veloce e di estremo riguardo;
- i crostacei freschissimi, ancora vivi, come in questo caso, spesso non hanno bisogno di essere puliti interiormente, (io infatti non l'ho fatto), ma solo lavati bene all'esterno per eliminare residui di sabbia;
- il minor trattamento lo farete se mangerete i crostacei crudi: togliete la testa, il carapace, spruzzate un pò di limone e via.... oppure li potete trasformare in una fresca tartare.
Altrimenti saltateli in padella o fateci un sughetto veloce per la pasta, ma in ogni caso, conditeli con pochissimi ingredienti, cuoceteli in pochi minuti e soprattutto consumateli subito!
- se i crostacei sono morti (freschi o surgelati) è quasi obbligatoria la pulitura e potete farla in due modi a seconda del tipo di ricetta che andrete in seguito ad eseguire, decidendo se volete lasciare il crostaceo intero o utilizzare solo la coda:

     - crostaceo intero: con delle forbici praticate un taglio sulla parte superiore del carapace (sulla schiena per intendersi) dalla fine della testa fino alla pinna in fondo alla coda, facendo attenzione a non staccarla, tagliate solo il guscio. Con un coltello piccolo e affilato fate una lieve incisione sulla carne, al centro della coda. Infilate uno stuzzicadenti nel taglio e tirate il filino marrone dell'intestino.
Dovete pensare di avere in mano ago e filo e che dovete dare un punto ad un calzino di vostro marito, infiliate lo stuzzicadenti e tirate su!
Dopo che avrete fatto la stessa operazione con tutti i crostacei, lavateli sotto l'acqua corrente e lasciateli scolare all'interno di uno scolapasta.

    - solo coda: staccate la testa, eliminate il carapace e la pinna della coda (questa è facoltativa, molti la mantengono per una questione visiva, come ho fatto io in questa ricetta, clicca qui).
Praticate il solito piccolo taglio sulla parte centrale della schiena e con uno stuzzicadenti fate l'operazione appena descritta sopra.
Lavate le code e lasciatele scolare.

 
Adesso avete le vostre mazzancolle pulite e lavate, fatene buon uso!!!!


 
Mazzancolle al brandy con aglio e prezzemolo
Ingredienti per 4 persone

500 gr di mazzancolle
1 spicchio di aglio
mezzo bicchiere di brandy 
prezzemolo q.b.
sale
pepe bianco
olio extravergine di oliva

Dopo aver pulito le mazzancolle (vedi sopra), fare un battuto con aglio e prezzemolo.
Scaldate l'olio in una padella dai bordi alti o in un wok, aggiungete le mazzancolle e fate cuocere un paio di minuti coperte.
Scoprite, salate e pepate e continuate la cottura a fuoco vivace, saltando i crostacei di tanto in tanto.
Sfumate con il brandy e fate evaporare completamente.
Aggiungete il battuto di aglio e prezzemolo.
Saltate ancora un paio di minuti e servite.



Share:

12 commenti

  1. Esto si que es para chuparse los dedos.
    Saludos
    Blanca de JUEGO DE SABORES

    RispondiElimina
  2. Io non ho parole per la bellezza delle foto.....e mi chiedo come mai io non abbia ancora pubblicato un post che parla di MAZZANCOLLE!!! Comunque io oggi RIBOLLITA e tu MAZZANCOLLE...che ci siamo invertite i ruoli? O siamo semplicemente complementari????!??!? Brava brava e ancora brava....sono davvero orgogliosa di te!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Ah....comunque per me crudi...ancora saltellanti!!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Bellissimi...... foto super!!
    claudette

    RispondiElimina
  5. Tesoroooo io adoro Kinsella ho tutti i suoi libri e I love shopping oltre ad averlo visto al cinema l'ho visto in tv almeno 5 volte insomma abbiamo una passione in comune e come te, altro che shopping di abbigliamento,io sono maniaca di shopping conpulsiva in tutti quei negozi che vendono articoli per la cucina...più che attratat da una borsa sono attratta da una pentola:-) e il mercato è pura magia per me!!!Ma lo sai che pur vivendo in una città di mare, non ho mai provato a preparare le mazzancole!!Sono buonissime però e preparate cosi mi invogliano da morire!!Baci grandi e buon weekend,
    Imma

    RispondiElimina
  6. Qui per fortuna ho il mio pesciaiuolo ( :D ) di fiducia che spesso ha prodotti freschissimi e solo pescato quotidiano.... quindi spesso mi capita di prendere mazzancolle, gamberoni, canocchie che ancora si muovono... e che prelibatezza!!! Buonissima la tua ricetta, complimenti!

    RispondiElimina
  7. Quel sole che entra dalla finestra... non me ne vogliano i crostacei, bellissimi e preparati così bene, ma oggi la mia attenzione cade su quel dettaglio... una cucina accesa dalla luce naturale, che sorride come te... :-)

    RispondiElimina
  8. mmmm...stra-adoro i gamberi...letteralmente!
    Ne ho recentemente fatta anche io una versione simile...
    baci cara e buon week end

    RispondiElimina
  9. A parte le foto meravigliose... ti stai superando amica mia e si vede che hai ritrovato l'estro che ti contraddistingue... riconosco la tua cucina, la tua luce e il tuo stile, country chic oltre che la tua sapienza e amore per tutto quello che è cibo.... Tu e Gabi siete speciali e leggervi unite qui, per trattare ad hoc le mazzancolle mi fa sorridere... :) vi immagino :* come sai io e i crostacei andiamo a braccetto e sapessi quanto mi manca acquistare quelli vivi e saltellanti... un tempo come sai mi dedicavo anche alla pesca, ma questa è un'altra storia ;) Squisite, cucinate così al naturale, il buon pesce non ha bisogno di troppi fronzoli per risultare eccellente... solo cure e qualche trucco ad hoc tutto quello che c'è qui:)
    ti abbraccio stellina e buona domenica... io sono un pò influenzata... dopo andre e gin è toccata a me... picco massimo venerdì sera adesso spero di essere in via di guarigione:**

    RispondiElimina
  10. ahahah...io adoro i libri "I love shopping" e mi capita spesso di essere chiamata dal cibo come x lei dai vestiti di alta moda :-) quindi capisco perfettamente cosa possa essere capitato a te di fronte a questo tesoro ^_^
    Complimenti x la ricetta che mantiene tutto il sapore del mare rispettando il crostaceo e grazie x tutte le esaustive spiegazioni x la corretta pulizia :-)
    Buona domenica <3

    RispondiElimina
  11. Ahahahah....vive e saltellanti! :D io ti immagino benissimo, Maddalena :)
    Le tue mazzancolle sono bellissime. Amo molto il pesce, e vedere queste foto mi fa venire l'acquolina.
    Grazie per tutti i suggerimenti :))
    Un bacio

    RispondiElimina
  12. Maddy che foto meravigliose cara!! Bellissimeeeeee sei proprio brava :) e poi io adoro le mazzancolle!!! Cucinate così poi...
    Un grande bacio!
    Ila

    RispondiElimina

© Cucina Scacciapensieri | All rights reserved.
Blog Design Handcrafted by pipdig