giovedì 29 agosto 2013

Spalla di agnello a cottura lenta con rosmarino e verdure al forno

Oviasù....si dice da noi quando una cosa la dobbiamo fare per forza e non ne abbiamo per niente voglia, è come una specie di incitamento per darsi coraggio e partire.....e infatti, eccoci rientrati a pieno giro dalle vacanze, almeno la maggior parte di noi....



Per quasi tutti (e potrei anche togliere quel quasi) rientrare nel tram tram quotidiano è quasi traumatico, ma le ferie, forse sono tanto preziose anche per questo, perchè sai che prima o poi finiscono e allora ne assapori ogni momento per cercare di rigenerati il più possibile fino al prossimo anno, o almeno fino a quelle di Natale....
Qualcuno dirà: "Bella forza, che ne sai tu di ferie e rientri? Sei sempre a casa!!!"
E' vero io non lavoro, ormai da cinque anni, da quando è nato Tommaso, per ragioni ancora ignote, i miei datori di lavoro non mi rinnovarono il contratto e da allora ho preferito fare la mamma a tempo pieno, un lavoro retribuito solo con la soddisfazione di veder crescere i propri figli....ma detto fra noi, quante volte avrei preferito tornare al lavoro!!!!



Il prossimo anno Tommaso andrà alla scuola materna e Gianmarco farà il primo anno di asilo, allora sì...finalmente avrò il tempo di cercare qualcosa, mi accontento di un piccolo lavoretto, magari part time, che mi tenga occupata le ore che i ragazzi sono a scuola e che mi dia quel minimo di indipendenza economica per non dipendere completamente dal mio compagno.
Oggi mi sento così, serena e fiduciosa nel futuro........

Ingredienti per 4 persone: 


  • 1 spalla di agnello
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 rametti di rosmarino
  • sale e pepe
  • 2 zucchine
  • 1 cipolle grandi
  • 2 carote
  • 3 patate di media grandezza



Condite la carne con un battuto fatto con aglio e rosmarino, salatela, pepatela e adagiatela su una teglia. Passate un pò di olio extravergine e fate riposare un paio di ore in frigo, meglio ancora se confezionate l'agnello la sera prima.

Accendete il forno a 160° e infornate la teglia coperta con un foglio di alluminio. Fate cuocere per un paio di ore a questa temperatura.
Sbucciate le patate, le carote e le cipolle e tagliate tutte le verdure, comprese le zucchine nel senso della lunghezza.
Aggiungetele alla carne, ricoprite, alzate il forno a 190° e fate cuocere per mezz'ora. Scoprite la teglia, fate cuocere ancora per 10 minuti.
Share:

15 commenti

  1. Bella sei <3 E' una massima che farò mia, visto che ultimamente di cose da fare ne avrei e.. voglia zero! Che delizia questo piattino, anche colorato oltre che ben fatto :) Brava Maddi, tvtttb!

    RispondiElimina
  2. in bocca al lupo per il lavoro e per tutto, piatto fantastico, un bacione

    RispondiElimina
  3. ovviasù...figuriamoci se avevi voglia che facevi? ;)
    brava, il tuo spirito mi piace, ci vuole positività, vedrai che anche con un lavoretto part time ti sentirai già meglio! in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  4. Tesoro tu sei una donna meravigliosa ed in gamba! è giusto che tu riprenda da dove hai lasciato... ti concedi quel minimo d'indipendenza, uno spazio tutto suo da coltivare, in cui crescere e poter ricavare anche un utile economico... io non lo chiamerei solo "lavoro"... piuttosto un impegno, una costante, un piccolo mondo... io la vedo così.. è bello impegnarsi quotidianamente.. così come è meraviglioso poter crescere i propri figli... ma credo che le due cose non si escludano... Sono certa che troverai quello che cerchi e riuscirai a fare tutto... compreso dedicarci le tue splendide ricette! sulla carne sei la Numero 1! te l'ho già detto vero? ma è impossibile non ripetersi:) ti voglio bene:*

    RispondiElimina
  5. E' bello tornare e leggere tutta questa positività! Evviva te Maddy! Evviva il tuo piatto pieno di colore e sapori anche da lontano li sento! ♥ Ti carico un po' anche io, così che non si allontani la buona stella! Ti abbraccio forte, un bacio!

    RispondiElimina
  6. Ciao cara Maddy :) Bisogna sempre essere fiduciosi nel futuro, pensare positivo... vedrai che arriverà il lavoro giusto per te e tutte le soddisfazioni lavorative che meriti :) Non mangio agnello ma questo piatto è invitantissimo, brava come sempre! :) Un abbraccio grande :** <3

    RispondiElimina
  7. Tesoro mio bello....dai però che stare a casa ha i suoi vantaggi.....appena i nani tornano dalle maestre avrai via libera per foto e piatti speciali come te!!!! Appena leggi chiamami se non puoi!
    Ciao Maddalena !

    RispondiElimina
  8. Il mio motto è "poca ma buona" e questa deve essere assolutamente deliziosa. Baci Manu.

    RispondiElimina
  9. che buono che deve essere questo agnello, ed è anche presentato molto bene!
    grazie per essere passata dal mio blog, mi unisco ai tuoi follower!
    Linda

    RispondiElimina
  10. Hai ragione bisogna essere sempre positivi e vedere sempre il bicchiere mezzo pieno...
    Favoloso piatto...ricco di colore e di sapore...
    ...bellissimo sentirsi così: serene e fiduciose nel futuro...vedrai che avrai fortuna hai iniziato col piede giusto!!!

    Un abbraccio e buon fine settimana
    monica

    RispondiElimina
  11. Ciao Maddalena, prima di tutto grazie della visita e dei complimenti al mio blog ^_^ complimenti che devo ricambiare immediatamente perché hai un blog stupendo! Curato e ben fatto. Ho visto qualche ricetta e sei bravissima anche tu! Anche per la parte fotografica! ^__________^ per il lavoro non ho parole, siamo arrivati al punto che avere dei bambini è discriminante! Come se una mamma non fosse più capace di lavorare, invece noi donne siamo in grado di dividerci su più fronti e compiere varie mansioni egregiamente! Sono convinta anche io che riuscirai a realizzarti anche nel lavoro, e sono felice che non ti abbatti e pensi positivo anche perché essere negativi alla fine della fiera non serve a nulla ^_^ mi unisco più che volentieri ai tuoi lettori! A presto
    Emanuela

    RispondiElimina
  12. Vai e spacca ragazza mia!
    Questo è l'augurio migliore che io possa farti.
    Per il resto questo è un piatto meraviglioso, uno di quei comfort food per cui io potrei impazzire.
    Ti mando tanti bacini tesoro

    RispondiElimina
  13. Ottima ricetta Maddy, proprio piena di profumi. Le vacanze... lasciamo perdere, vorrei andarci subito! Un bacio e forza cara che si ricomincia!

    RispondiElimina
  14. Se questa è una cottura lenta,mi spiegate come è quella veloce ? direttamente nelle braci ??? Rob da mat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente con quasi tre ore di cottura, questo piatto mi sembra cucinato lentamente, considerando anche il fatto che è solo una spalla e non un agnello intero, ma se vuoi fare l'agnello, ci sono tanti modi di cucinarlo, ad esempio, puoi fare solo le costole, in padella magari, quello cuociono si e no in cinque minuti!

      Elimina

© Cucina Scacciapensieri | All rights reserved.
Blog Design Handcrafted by pipdig